Addio a Jonathan Demme, il regista de ‘Il silenzio degli innocenti’

È morto Jonathan Demme, regista premio Oscar per 'Il silenzio degli innocenti'. Da tempo malato di cancro, Demme si è spento all'età di 73 anni.

È morto Jonathan Demme, regista premio Oscar per Il silenzio degli innocenti. Da tempo malato di cancro, Demme si è spento all’età di 73 anni.

Esordì nel ’74 con Femmine in gabbia: la carriera è poi proseguita con Il segno degli HannanUna volta ho incontrato un miliardarioQualcosa di travolgente Una vedova allegra… ma non troppo.

La svolta definitiva avvenne proprio con Il silenzio degli innocenti, trasposizione del fortunato romanzo di Thomas Harris, con protagonista lo psichiatra Hannibal Lecter (interpretato da Anthony Hopkins). Per la parte dell’agente Clarice Starling, Demme aveva scelto Meg Ryan, ma alla fine per il ruolo venne preferita Jodie Foster (le due attrici condividono casualmente giorno e mese di nascita, il 19 novembre: la prima è nata nel ’61, la seconda nel ’62).

Il film successivo di Demme è stato Philadelphia: proprio per la sua interpretazione di Andy Beckett, l’avvocato malato di AIDS,  Tom Hanks ha vinto il suo primo Oscar (nel film sono inserite le canzoni Streets of Philadelphia di Bruce Springsteen – premio Oscar per la migliore canzone – e Philadelphia di  Neil Young). Il co-protagonista di Hanks, Denzel Washington, ha collaborato nuovamente con Demme in The Manchurian Candidate. L’ultima pellicola di Demme è stata Dove eravamo rimasti, con protagonista Meryl Streep.

Redazione
L'autore

La Bottega di Hamlin è un web magazine di musica, cinema e libri, con notizie sempre aggiornate dall’Italia e dall’estero, recensioni e approfondimenti.