‘Dirty dancing’: compie 30 anni la pellicola cult con Jennifer Grey e Patrick Swayze

'Dirty dancing' compie 30 anni: il film di Emile Ardolino ha fatto ballare intere generazioni di spettatori.

Insieme a Il quinto elemento (che compie 20 anni), spegne 30 candeline un altro cult cinematografico, anche se di tutt’altro genere: stiamo parlando di Dirty dancing di Emile Ardolino, la pellicola dell’87, con protagonisti Patrick Swayze e Jennifer Grey, che ha fatto emozionare e ballare intere generazioni di spettatori.

Nell’estate del ’63 la famiglia Houseman si reca in vacanza in un villaggio turistico. Gli Houseman sono il padre, la madre e due figlie, la vanitosa Lisa e l’impegnata Frances, detta Baby. Presso la struttura lavorano anche il maestro di ballo Johnny e la sua partner, Penny, che un giorno scopre di essere incinta. A quel punto, sarà proprio Baby a sostituirla.

Alcune curiosità sul film: è noto che i due protagonisti non fossero per nulla amici, anzi. Dopo aver già condiviso un set (quello di Alba rossa), la Grey e Swayze non erano entusiasti di tornare a lavorare insieme. Tuttavia, sullo schermo riuscirono a fingere una chimica che in effetti risultò vincente, regalando l’immagine di una coppia affiatata e innamorata. Per il ruolo di Johnny era stato inizialmente scelto Billy Zane, in seguito scartato poiché era un pessimo ballerino. E, a proposito delle coreografie, ricordiamo che portano la firma di Kenny Ortega, celebre coreografo statunitense, oltre che regista di Hocus Pocus e della trilogia di High School Musical.

Dirty dancing vanta anche un’ottima colonna sonora: il brano portante, (I’ve Had) The Time of My Life, ha vinto l’Oscar e il Golden Globe per la migliore canzone. Il pezzo è stato inserito in una scena particolarmente famosa, che vi riproponiamo di seguito:

Redazione
L'autore

La Bottega di Hamlin è un web magazine di musica, cinema e libri, con notizie sempre aggiornate dall’Italia e dall’estero, recensioni e approfondimenti.